DURATA, MODALITÀ E COSTI

Nel mio lavoro terapeutico restando in ascolto e decidendo ogni volta la strada più corretta da percorre, tengo sempre in considerazione il potenziale delle persone, in quanto sono le prime che aiutano me nel compito di aiutare loro.
Come ha sottolineato Berne (1966) “Ciascun essere umano nasce principessa o principe. Le prime esperienze convincono alcuni di loro che sono dei ranocchi. L’analisi transazionale mira a far togliere la pelle del ranocchio e intraprendere nuovamente lo sviluppo interrotto del principe e della principessa”.

La durata di una psicoterapia non la si può definire a priori ma è variabile e soggettiva. Vanno ad incidere diversi fattori, alcuni dei quali sono gli obiettivi terapeutici prefissati, la frequenza delle sedute terapeutiche, l’alleanza terapeutica che si crea tra il terapeuta e la persona, il lavoro svolto dalla persona sia all’interno che al di fuori del colloquio terapeutico.

Ogni intervento ha delle cadenze temporali, che possono essere riviste, adeguate e valutate a seconda delle necessità della persona, nello specifico:

    • Psicoterapia Individuale

la durata del colloquio è di 60 minuti con una regolare cadenza  settimanale, a seconda delle difficoltà riscontrate si può modificare a cadenza bisettimanale o quindicinale.

    • Psicoterapia del Minore

la durata del colloquio è di 60 minuti con regolare cadenza settimanale.

    • Psicoterapia di Coppia

la durata del colloquio è di 90 minuti con regolare cadenza settimanale.

    • Psicoterapia di Gruppo

la durata del colloquio è di 2 ore a cadenza settimanale. È necessario aver svolto 4 colloqui individuali della durata di 60 minuti ciascuno, al fine di valutare insieme l’eventuale ingresso nel gruppo di terapia.

    • Sostegno Genitoriale

la durata del colloquio è di 80 minuti a cadenza settimanale o quindicinale, in base alle problematiche esistenti.
È rivolto preferibilmente ad entrambi i genitori, o in casi di impossibilità ad un unico genitore.

In ogni intervento, a tutela della persona vi è il rispetto del codice deontologico degli psicologi, in particolar modo il vincolo del segreto professionale, che obbliga lo psicoterapeuta a non divulgare notizie, informazioni ed episodi apprese durante i trattamenti psicoterapeutici.

Durante il primo colloquio, o per telefono e via email, verranno fornite tutte le informazioni utili riguardanti i costi dei possibili trattamenti psicoterapeutici. In particolar modo il Ministero della Salute ritiene equiparabili le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta alle prestazioni sanitarie rese da un medico.
Pertanto l’Agenzia delle Entrate, con la circolare n.20 del 13/05/11, stabilisce l’ammissione alla detrazione nella dichiarazione dei redditi le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche senza prescrizione medica.

Noemi Serra logo
Si riceve su appuntamento presso il mio studio ad Oristano in via Monte Gonare n° 4

telefonare o mandare un messaggio al numero 346 4157518
inviare un email all’indirizzo serranoemi@tiscali.it
Albo Ordine degli Psicologi  nr. 6216